mercoledì 22 febbraio 2017

W... w... w... Wednesday #37

Rubrica ideata da MizB di ShouldBeReading, partecipare è semplice, basta rispondere a queste 3 semplici domande:
What are you currently reading? Cosa stai leggendo?
What did you recently finish reading? Qual è il libro che hai appena finito?
What do you think you'll read next? Quale sarà la tua prossima lettura?
GOODMORNING READERS!
non ci posso credere, anche questo mese è quasi finito...questo è l'ultimo www di febbraio e io non sono riuscita a leggere tutti i libri che avrei voluto, si, c'è ancora qualche giorno, ma penso che più che finire il libro che ho in lettura e magari provare a leggerne un'altro non potrò fare...
Ma vediamo come sono messa :)

What are you currently reading? Cosa stai leggendo?
Dopo l'ultimo libro finito ho deciso di leggere questo, ma in realtà ho un momento di stanchezza, ne consegue che avrò letto si e no 20 pagine...ieri non ho proprio aperto il libro, cercherò di darmi una mossa da oggi...

What did you recently finish reading? Qual è il libro che hai appena finito?
Questa è stata proprio una lettura adorabile! Un libro divertente e scorrevole letto in un paio di giorni...prestissimo la recensione!

What do you think you'll read next? Quale sarà la tua prossima lettura?
Dovendo scegliere tra i libri che ancora devo leggere della TBR di febbraio credo che andrò avanti con la serie di Alessia Esse che sto adorando :) ...visto che la novella "Il desiderio di Violet" è molto breve, se farò presto proverò ad iniziare anche il terzo romanzo della serie, "Le notti di Seth"!

E la vostra settimana librosa? Com'è andata?

venerdì 17 febbraio 2017

Recensione "Remember: un amore indimenticabile" Ashley Royer

Remember: un amore indimenticabile
Ashley Royer
Editore DeAgostini  Pagine 381
Dopo la tempesta arriva sempre il sereno. Levi ne era davvero convinto. Per tutta la vita ha osservato la pioggia e rincorso gli arcobaleni, credendo ciecamente nel lieto fine. Ma un giorno le cose sono cambiate: il giorno in cui Delia, la sua ragazza, è morta in un tragico incidente d'auto. Da quel momento il temporale l'ha inghiottito, e la luce non è più tornata. Così Levi ha smesso di parlare. Furioso con il mondo intero, Levi ha deciso di non permettere a nessuno di forzare l'armatura dietro cui si è barricato. Né a sua madre che lo ha spinto a lasciarsi alle spalle il passato e l'Australia, né a suo padre che gli ha aperto le porte di casa in Maine, e nemmeno a Delilah, la ragazza che gli è apparsa come in un sogno e gli ha ricordato terribilmente Delia. Delilah in realtà è più che contenta di stargli alla larga: l'ultima cosa di cui ha bisogno è un tipo così scontroso e imprevedibile. Ma più passano i giorni, e più si rende conto che, dietro quel modo di fare insolente e sprezzante, si nasconde un'anima profondamente ferita, un cuore spezzato che deve ritrovare se stesso. E solo lei può aiutarlo.


 
Siamo di nuovo di fronte ad uno Young Adult che vuole trattare temi drammatici...e sinceramente non so nemmeno perché ho deciso di leggerlo, la devo smettere, sono letture che ormai non fanno più per me! Non mi sono piaciuti un gran che i personaggi e non mi è piaciuta un gran che nemmeno la storia...è decisamente un tipo di libro che non devo e non voglio più leggere. Forse adatta ad un pubblico più "young" di me...direi che bisognerebbe tararsi intorno ai 15/16 anni, che io purtroppo ho superato da un  pezzo.
Nonostante la storia si snodi attorno ad un protagonista segnato nell'animo dalla morte della sua giovane fidanzata, racconti della sua difficoltà a tornare a sorridere, della sua decisione di non parlare più, della sua depressione e così via...non c'è stato niente da fare, non mi ha toccata minimamente, non mi ha commossa, non mi sono sentita partecipe.
La storia è banale, lui depresso, non vuole più parlare e non vuole dimenticare la fidanzatina morta in un incidente...amici e famiglia gli stanno vicino ma non c'è nulla da fare. Decidono di spedirlo dal padre...lì conosce una ragazza e poi lascio a voi continuare...
I personaggi, come la storia, sono abbastanza scontati. Il protagonista...non ho parole...praticamente piange una pagina si e l'altra pure... con il risultato che, invece di suscitarmi sentimenti di compassione, mi ha innervosita all'inverosimile. Uno dei protagonisti più insopportabili di cui abbia mai letto! No, veramente, per quanto possa comprendere la sofferenza della perdita di una persona amata (e lo capisco) e per quanto possa comprendere che vi siano persone più sensibili di altre e più soggette di altre alla depressione ed alle difficoltà a reagire alle situazioni difficili...vi assicuro che Levi ad un certo punto mi è risultato quasi una caricatura dell'adolescente problematico.
Non lo so, forse ho affrontato questa lettura nel modo e nel momento sbagliato, sicuramente nell'età sbagliata e sicuramente dopo tanti altri libri che, alcuni meglio altri peggio, hanno toccato determinati problemi e sofferenze adolescenziali. 
Posso solo dire che a me non ha dato nulla, non mi ha trasmesso nulla...l'unica nota positiva è che essendo abbastanza scorrevole sono riuscita a finirlo, ma se mi fosse piaciuto ci avrei messo 2 giorni, invece ce ne ho messi 6, di noia!

mercoledì 15 febbraio 2017

W... w... w... Wednesday #36

Rubrica ideata da MizB di ShouldBeReading, partecipare è semplice, basta rispondere a queste 3 semplici domande:
What are you currently reading? Cosa stai leggendo?
What did you recently finish reading? Qual è il libro che hai appena finito?
What do you think you'll read next? Quale sarà la tua prossima lettura?
GOODMORNING READERS!
mercoledì...quindi, che ve lo dico a fare! Giornara di WWW!

What are you currently reading? Cosa stai leggendo?
In realtà non l'ho ancora iniziato, conto di farlo entro stasera :)

What did you recently finish reading? Qual è il libro che hai appena finito?
Questa settimana ho finito finalmente "Always"... ci ho messo ben 6 giorni per leggerlo, che dire, mi ha un po' annoiata, non posso dire che sia brutto, ma nemmeno che mi sia piaciuto, senza infamia e senza lode, sicuramente adatto ad un pubblico più giovane di quanto non sia io.
Invece il libro di Alessia l'ho adorato e divorato in due giorni...come del resto il primo della serie che conto di continuare ^^

What do you think you'll read next? Quale sarà la tua prossima lettura?
Per completare gli obiettivi della Challenge Un anno di Romance dovrei leggere un libro ambientato a Parigi ed ho pensato a "Parigi è sempre una buona idea". Per l'obiettivo de La sfida di lettura LPS invece dovrei leggere un libro d'esordio, mi butterò su "La lettrice"...quindi uno di questi 2 libri sarà la mia prossima lettura!

giovedì 9 febbraio 2017

Recensione "Quando sarai più grande capirai" Virginie Grimaldi


Quando sarai più grande capirai

Virginie Grimaldi

Editore Mondadori  Pagine 297
È un sabato come tanti per Julia: sushi a domicilio, una puntata del Trono di spade con la testa appoggiata sulla pancia di Marc – se fosse stata un gatto avrebbe pure fatto le fusa... Ma quel giorno riceve la telefonata che la informa della morte del padre, e Julia si trova ad affrontare la caducità della vita. La paura e lo sconforto la assalgono, e quando poco dopo scompare anche la sua amatissima nonna, Julia si sente completamente paralizzata. Purtroppo persino Marc si rivela un punto di riferimento non affidabile...
Julia decide così di dare un taglio netto a tutto: lascia Parigi e si prende una sorta di anno sabbatico trasferendosi nel residence per anziani di Biarritz, la sua città di origine, per lavorare come psicologa.
Nonostante grandi incertezze circondino la sua scelta piuttosto singolare e benché si renda conto che "è più facile fare amicizia con un unicorno che farsi piacere un ospizio", Julia non perde l'ironia che l'ha sempre caratterizzata. Dopo poco tempo, infatti, si ritrova perfettamente integrata in quella che si rivela essere una bizzarra comunità, un'oasi felice, un istituto "illuminato" che organizza per i suoi ospiti moltissime attività ricreative (tra cui un'ora quotidiana di telenovela, gite al mare, scambi generazionali attraverso l'incontro con bambini e adolescenti).
Julia si accorge che i residenti hanno tante cose da insegnarle, forse molte di più di quelle che lei può dare a loro. È difficile immaginare che si possa superare la paura della morte in una clinica per anziani, eppure, dalle persone che la circondano, Julia sta imparando la resilienza: tutte hanno sofferto, tutte si sono rialzate senza perdere il sorriso. Nonni burloni ed energici e colleghe fantasiose dal cuore spezzato le insegnano che la felicità è nel presente, nelle piccole cose che si raccolgono lungo il percorso accidentato dell'esistenza, dove anche l'amore può inaspettatamente fare capolino da dietro l'angolo...
Ho iniziato questo libro senza aspettarmi nulla, lo ho ricevuto in omaggio , in versione e-book, dalla CE ed ispirata dalla trama e dalla cover non ho atteso molto ad iniziarlo... ne sono decisamente felice, mi ha conquistata, una piccola perla davvero.
È un libro che ti conquista dall'inizio alla fine, una storia dolce, ironica e dolorosa, che fa ridere e fa riflettere...stupenda in ogni sua sfumatura.
Le vicende narrate sono quelle della vita di Julia. Julia che improvvisamente si sente mancare la terra sotto i piedi, improvvisamente, con la perdita di alcuni dei suoi affetti più cari perde le sue certezze ed il sorriso. La sua vita stravolta dalla perdita improvvisa del padre e dall'ictus che colpisce l'amata nonna. Ma non finisce qui, come se non bastasse Marc, il fidanzato, sembra incapace di supportarla e darle conforto, così Julia decide di mollare tutto e di rifugiarsi dall'amica di una vita, Marion, per cercare di non essere sopraffatta, ma in realtà non riesce a trovare pace, anzi, la sua vita prende una brutta piega, tra alcol e uomini sconosciuti...
Fino al giorno in cui decide finalmente di fare qualcosa, di reagire, ed è in questo momento che, accettando l'offerta di lavoro come psicologa presso la casa di riposo de Le Tamerici, entra in gioco la banda degli adorabili vecchietti che vivono presso la casa di riposo.
Impossibile non adorarli tutti, dalla Banda delle Abelarde a l'antipatico Lèon (si, alla fine ho adorato anche lui!).
«È quello che pensano tutti. Ma la verità è che restiamo bambini per tutta la vita. Indossiamo costumi diversi per nasconderlo ed uniformarsi agli altri: quello dell'adolescente, quello dell'adulto, quello del genitore e poi, un bel giorno, quando siamo troppo vecchi per fingere, ci togliamo il travestimento e ci mostriamo per quelli che siamo sempre stati, dei bambini»
Lo stile dell'autrice e scorrevole, ironico e poetico alo stesso tempo, i personaggi descritti sono uno meglio dell'altro, Julia è una donna come tante, piena di difetti, di insicurezze, ma anche dotata di uno splendido senso dell'umorismo e di una grande sensibilità... sensibilità che la porta a chiudersi in se stessa e nel suo dolore, ma che allo stesso tempo la aiuta ad entrare in sintonia con gli adorabili vecchietti. 
Vecchietti che, nonostante lei sia lì per aiutare (e lo farà), saranno quelli che la aiuteranno ad uscire dal periodo più difficile che abbia vissuto. E non ci sono solo loro... fanno da splendido corollario alla storia anche i colleghi che incontrerà a Le Tamerici, Marine e Greg, la direttrice e poi ancora Raphael...
È un libro che consiglio assolutamente a tutti, vi farà ridere, vi farà piangere, vi farà pensare alle persone amete che avete perso, vi farà riflettere

mercoledì 8 febbraio 2017

W... w... w... Wednesday #35

Rubrica ideata da MizB di ShouldBeReading, partecipare è semplice, basta rispondere a queste 3 semplici domande:
What are you currently reading? Cosa stai leggendo?
What did you recently finish reading? Qual è il libro che hai appena finito?
What do you think you'll read next? Quale sarà la tua prossima lettura?
GOODMORNING READERS!
la giornata i prospetta non un gran che, tempo uggioso, mal di testa...umore sotto le scarpe...ma non voglio deprimere anche voi, quindi vi lascio con la rubrica del mercoledì e le letture della settimana:

What are you currently reading? Cosa stai leggendo?
Ho ricevuto questo ebook dalla CE, mi incuriosiva molto, quindi, un po' per l'impegno preso, un po' perché mi andava, l'ho iniziato...sono quasi a metà e per ora devo dire: senza infamia e senza lode...è scritto bene, scorrevole, però per adesso non mi sta coinvolgendo più di tanto, non è una storia molto originale, ma voglio andare avanti prima di giudicare, magari mi stupirà.

What did you recently finish reading? Qual è il libro che hai appena finito?
Ho adorato questo libro, questa storia, la sua delicatezza ed originalità, lo stile dell'autrice, lo humor...bello bello davvero, spero di riuscire a scrivere la recensione in settimana.

What do you think you'll read next? Quale sarà la tua prossima lettura?
A seguire mi dedicherò alla lettura dei libri per la challenge Un anno di romance...cominciando da quello di Alessia Esse :)

venerdì 3 febbraio 2017

My TBR: Febbraio 2017

Stilare le TBR mensili, dovendo pensare alle Challenge, diventa sempre più difficile...tra l'altro ho deciso di concentrarmi su due in particolare, Un  anno di Romance e La sfida di lettura LPS, perché mi danno più libertà di scelta e sono per me più fattibile, riesco ad organizzarle meglio la prima prevede 3 obiettivi al mese e la seconda solo 1, 4 letture al mese in genere riesco a gestirle, visto che sono tarata intorno alle 6. Proverò a continuare a leggere qualche libro anche per La ruota delle torture letture, ma senza impazzire, solo se mi va e se riuscirò a farle coincidere con altri obiettivi.
Inoltre questo mese voglio sfidare me stessa e provare ad arrivare a 10 libri...Mission impossible? Vedremo...
Ma eccovi i libri che vorrei leggere, nell'ordine in cui vorrei leggerli:

1. Quando sarai più grande capirai - Virginie Grimaldi (e-book ricevuto in omaggio dalla CE, lo sto già leggendo, dovrei finirlo tra oggi e domani)
2. Tutte le donne di - Caterina Bonvicini (per La ruota delle letture, lettura che effettuerò solo se mi renderò conto di riuscire a terminarla entro il 6...visto che la recensione è da inviare entro il 7...altrimenti verrà sostituita da un nuovo obiettivo sempre per questa challenge)
3. Remember - Ashley Rogan (e-book ricevuto in omaggio dalla CE)
4. La favola di Thea - Alessia Esse (per Un anno di Romance, Task 1: leggi un Erotic Romance)
5. Ti odio, anzi no ti amo! - Sally Thorne (per Un anno di Romance, Bonus Task: da nemici ad amanti)
6. Parigi è sempre una buona idea - Nicholas Barreau (per Un anno di Romance, Task 2: leggi un Romance ambientato a Parigi o in una città europea)
7. La lettrice - Tracy Chee (per La sfida di lettura LPS: leggi un libro d'esordio)
8. L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome - Alice Basso (sfida personale: 10 libri consigliati  dai miei 10 blog preferiti)
9. Il desiderio di Violet - Alessia Esse
10. Chi perde paga - Stephen King

giovedì 2 febbraio 2017

To-Be-Read List for 2017: 10 libri preferiti di 10 dei miei blog preferiti

HOLA READERS!
Oggi sono qui per raccontarvi di una iniziativa/mini sfida personale che ho deciso di affrontare., prendendo ispirazione da QUESTO post di Juliette del blog Sweety readers.
Prima di spiegarvi di cosa si tratta faccio una premessa, innanzitutto l'anno scorso, come alcuni di voi sapranno, tra gravidanza e parto, sono stata parecchio assente e fuori dai giochi,la mia presenza nella bloggosfera è stara sporadica, non ho partecipato a nessuna iniziativa e credo di essermi persa un bel po' di cose. Oltretutto, nonostante sia riuscita a leggere 50 libri, ho affrontato quasi esclusivamente letture molto leggere (molti Romance) e poco impegnative e purtroppo devo ammettere che di libri che abbiano lasciato il segno ce ne sono stati pochissimi.
...in secondo luogo, anche negli anni scorsi, in realtà, i libri più belli che ho letto li ho letti grazie alle Challenge ed ai GdL a cui ho partecipato...questo perché in molti casi il dover scegliere determinate letture fuori dalla mia confort zone mi ha permesso di scoprire ed amare libri ed autori che altrimenti non avrei letto...
Premesso tutto ciò ecco il perché di questo post: ho pensato di chiedere a 10 blogger che gestiscono 10 tra i miei blog preferiti di consigliarmi un libro che secondo loro fosse assolutamente da leggere, insomma uno tra i loro libri preferiti. Ne è uscita una lista che diventerà la mia TBR per il 2017...devo dire che mi hanno consigliato tutti libri che mi ispirano un sacco, diversissimi tra loro...spero di riuscire a leggerli tutti da qui a fine anno.
Se dovesse andare bene penso che replicherò con magari altri 10 blog, anche perché ce ne sono tanti altri che amo e che leggo con costanza e affetto!
Qui di seguito quindi la mia TBR, le persone ed i relativi blog che mi hanno dato il loro consiglio sulla lettura da fare ed una breve motivazione che spiega perché quel libro è diventato uno dei loro preferiti:

"La tentazione di essere felici" di Lorenzo Marone
Perché io, fondamentalmente, sono come Cesare Annunziata, il protagonista! L'unica differenza tra me e lui, a parte la connotazione sessuale, è che lui va per gli ottant'anni e io sono appena entrata nei 40 per il resto siamo proprio identici: due sociopatici, rompiscatole e borbottanti!
Quando ho letto quel libro per la prima volta, mi sono resa conto di avere gli stessi atteggiamenti e di seguire gli stessi comportamenti di Cesare: attraverso la strada se rischio di incontrare uno dei miei vicini, non frequento i negozi di quartiere, ecc.


"Coraline" di Neil Gaiman
Neil Gaiman è un bravissimo scrittore per bambini e per adulti, e ogni suo libro che leggo rafforza questa mia convinzione. È pieno di fantasia e di trovate originali, sa scrivere di molte tematiche e ogni suo lavoro non è mai uguale a quelli precedenti. Coraline è il suo primo libro che ho letto e anche quello che preferisco perché mi catturano sempre le storie di avventura e magia un po’ oscure, quelle in cui i protagonisti fanno la conoscenza sia del bene che del male ma che alla fine riescono a ritrovare la loro strada per ritornare a casa; e se poi questi personaggi sono anche un po’ eccentrici e particolari, tanto meglio.


Laura (Letizia) - La Biblioteca di Eliza
"L'imprevedibile piano della scrittrice senza nome" di Alice Basso
Premetto che per me è difficile individuare un libro preferito perché sono donna volubile, magari domani ne leggo uno e diventa la mia nuova ossessione librosa. Detto questo, ho scelto il libro di Alice perché ha saputo stupirmi, divertirmi e affascinarmi. Mi ha fatto conoscere una protagonista in cui mi rispecchio. E poi adoro Alice, la sua ironia e il suo modo di scrivere. Il tutto poi è sfociato in una bella amicizia! Sempre detto: quasi quasi rapisco Alice in modo da tenerla sempre sul comodino... e naturalmente le farei scoprire le gioie dei crescioni romagnoli!

"Storia catastrofica di te e di me" di Jess Rothenberg
Un libro di qualche anno fa, che mi si è piantato nel cuore per la potenza che racchiude. Una storia d'amore e di fantasmi come non se ne trovano in giro, adorabile con la sua ironia dolceamara. Perfetto, semplicemente perfetto.

"Al centro dell'universo" di Morgan Matson
perché in un periodo in cui vengono pubblicati young adult di dubbio gusto, Al centro dell'universo è uno dei pochi libri indirizzati a questo target ad essere interessante e ad insegnare davvero dei valori. Gli adolescenti di oggi (e non) dovrebbero leggere più libri come questi!. E poi perché c'è anche una lista di cose da fare. Chi è che non le adora?

"Fangirl" di Rainbow Rowell
Penso che sia uno dei pochi libri che si legge più per il piacere di godersi lo stile dell'autrice che per la trama vera e propria. E' un romanzo molto semplice e lineare, senza scossoni o colpi di scena inaspettati, che però mi ha conquistata completamente. Vuoi per i personaggi, vuoi perché la Rowell ha descritto l'aspettativa che la mia generazione ha provato per l'ultimo capitolo di Harry Potter, vuoi perché mi sono rivista così tanto in Cath da non riuscire quasi a crederci... insomma, mi ha dato tanto, pur senza avermi detto niente di nuovo. Mi ha detto che va bene essere un po' strani, va bene sentirsi asociali, girare con i felponi e i capelli aggrovigliati in un mega cipollotto, va bene coltivare le proprie passioni perché, prima o poi, arriverà qualcuno che si affezionerà a noi proprio a causa delle nostre stranezze, dei nostri felponi, delle nostre passioni.
Forse ho straparlato, ma questo libro mi trasforma in una grupie scatenata XD


"La spia del mare" di Virginia De Winter
uno stile poetico e raffinato, dei personaggi indimenticabili che vi faranno ridere e battere il cuore, una Venezia magica. Grazie a un mistero da risolvere e ad un pizzico di sovrannaturale, l’autrice trasporta il lettore direttamente nell’eleganza del 1700. Cosa chiedere di più?

"Un giorno" di David Nicholls
Una storia che mi ha tolto il sonno e il fiato, come fanno i libri destinati a non sbiadire nel tempo. La storia di Dexter ed Emma, di un ragazzo sfrontato e superficiale e una ragazza idealista e sognatrice, di un breve scambio di pelle e sogni, di vite che rimangono invischiate per sempre.
'Un giorno' è una storia di sentimenti intensi, di parole non dette o dette troppo piano, di occasioni mancate, di sincronie imperfette, degli anni '80 che scolorano negli anni '90. La storia di un unico giorno, il 15 luglio, un giorno che ho imparato ad attendere e ad amare mentre le risate si alternavano alle lacrime e quel giorno d'estate cessava di essere una data qualunque. Infine, o meglio, in principio, è una storia d'amore, un amore di quelli che in pochi sanno raccontare. Nicholls, con la sua scrittura sfaccettata - ora ironica, ora malinconica - è sicuramente tra questi. Perché proprio questo libro? Perché loro sono Em e Dex.

"La chimera di Praga" di Laini Taylor
"La chimera di Praga" è senz'altro uno dei migliori romanzi che mi sia capitato di leggere negli ultimi anni. Il mondo creato dalla Taylor è incredibilmente ricco e variegato, per non parlare della pienezza dei personaggi e dei favolosi intrecci nella trama. L'immaginazione di questa donna è semplicemente sconfinata e il suo stile causa dipendenza! Un romanzo fantasy assolutamente imperdibile per gli amanti del genere.


Juliette - Sweety readers
"Elantris" di Brandon Sanderson
Elantris è un fantasy di stampo classico, che mescola magia, azione, politica e religione in modo a dir poco magistrale. Brandon Sanderson è diventato uno dei miei autori preferiti, tutti dovrebbero leggere almeno un suo libro ed Elantris mi sembra un ottimo inizio!